Vino Rosato

Metiusco

Negroamaro 100%, alberello, 90 quintali per ettaro. Il Metiusco rosato viene lavorato con la tecnica del salasso: una volta lavorate le uve, il pigiato viene portato in criomacerazione per un periodo che va dalle 15 alle 20 ore, al termine delle quali viene estratto dal fondo del serbatoio e in ambiente ridotto solo il 30% del mosto. Segue una fermentazione a temperatura controllata.

Albarossa
Negroamaro 100%, alberello, 90 quintali per ettaro. Una volta salassato il Metiusco rosato, il pigiato rimasto in vasca viene spostato all’interno della pressa soffice, dove nasce il nostro Albarossa. I mosti ottenuti fermentano in acciaio a temperatura controllata.
Fregi Barocchi
Negroamaro 100%, spalliera, 110 quintali per ettaro. Deraspate le uve, il pigiato viene direttamente portato in pressa, dove macera per diverse ore, prima di avviare la separazione di mosti e vinacce. Il prodotto ottenuto fermenta in acciaio a temperatura controllata.

Skarabocchio

Negroamaro 100%, spalliera, 120 quintali per ettaro. Metodo charmat lungo, con due mesi circa di rifermentazione in autoclave. Fresco, fruttato, piacevolmente frizzante, un rosato adatto rinfrescare le calde giornate estive, senza rinunciare a intesità e gusto.