Vino Rosso

75 Vendemmie

Negroamaro 100%, alberello, 60 quintali per ettaro. Fu prodotto la prima volta nel 2011, quando festaggiamo la settantacinquesima vendemmia della Vinicola Palamà, nata nel 1936. Questo vino dalla grandissima struttura, unisce in se la freschezza ed il frutto di un Negroamaro giovane alla complessità tipica dell’affinamento in barrique. Vendemmia e fermentazione alcolica a temperatura controllata, coda di fermentazione alcolica e fermentazione malolattica svolta in barrique di primo passaggio. immediatamente imbottigliato, riposa in vetro per minimo 6 mesi.

Il Vino d’Arcangelo

“Vinificando gelosamente  la Malvasia Nera in purezza creava il nettare destinato a lui ed ai suoi cari, che s’incontrava sia nelle fredde sere d’inverno che nelle notti calde d’estate, innaffiando con il suo generoso profumo ogni pietanza giungesse sul desco.

In memoria d’Arcangelo, padre dell’azienda”

Malvasia Nera di Lecce in purezza, vinificata tradizionalmente, rispettando il vitigno e le potenzialità di questo antico uvaggio.

 

Mavro

Primitivo 100%, alberello e spalliera, 90 quintali per ettaro. Vendemmiate in agosto, le uve subiscono una leggera sovrammaturazione in vigna, per poi fermentare in acciaio. Dopo la malolattica, riposa in barrique di alier francese per minimo 12 mesi, su legni che vanno dal primo al quarto passaggio. La sapiente scelta dei legni  esalta l’equilibrio e l’eleganza di un Primitivo in purezza dalla grande struttura, mai stucchevole ma sorprendentemente fresco.

Metiusco

Negroamaro, Malvasia Nera di Lecce, Primitivo, spalliera ed alberello, da 70 a 100 quintali per ettaro. Quando nel 1996  Ninì, figlio di Arcangelo e seconda generazione dell’azienda, abbandona la produzione del vino sfuso per passare alla bottiglia, sceglie un blend delle tre varietà autoctone maggiormente diffuse nella zona, creando un vino di impronta tradizionale ma estremamente moderno. Con tre epoche di vendemmia differenti e tre vinificazioni autonome, il nuovo blend viene immediatamente imbottigliato e messo in commercio sin dai primissimi mesi di vita. Fresco, fruttatissimo, elegante, facile da bere, ma molto strutturato ed intenso: un vino adatto agli abbinamenti più audaci.

Albarossa Primitivo

Primitivo 100%, spalliera, 90 quintali per ettaro. Le uve vengono vendemmiate a mano, in modo da portare in cantina solo i grappoli migliori. La fermentazione, in acciaio e a temperatura controllata, è svolta da una accurata selezione di lieviti, che ne esaltano la freschezza ed il frutto. Produciamo un Primitivo in purezza dalla importante alcolicità, con grande struttura e copo pieno, ma anche fresco, fruttato e facile da bere: un vino di carattere, ma facile da abbinare e portare in tavola

Albarossa Salice Salentino D.O.P.

Negroamaro 100%, spalliera, 100 quintali per ettaro. D.O.P. Salice Salentino, la più classica denominazione del Salento: la vinifcazione segue le tecniche tradizionali, mentre l’affinamento si divide tra cemento e legno. Il 30 della massa viene affinato per circa cinque mesi in barrique nuove, legni americani poco tostati, che esaltano il frutto e la struttura. Il resto riposa in cisterne interrate di cemento, oramai ricoperte di acciaio, eredità della storica cantina, e attualmente tutte ristrutturate.

Fregi Barocchi

Negroamaro 100%, spalliera, 110 quintali per ettaro. Se cercate un vino salentino, il più possible tipico e facile da bere, l’intera linea Fregi Barocchi è quello che fa per voi. Il Rosso da Negroamaro in purezza è sintesi di tradizione, tecniche artigianali e semplicità, in un vino dalla buona struttura, con i tipici sentori del più classico vino salentino. Un vino che sa di casa e di tradizione.